Se sei qui, forse hai già sentito parlare del Monk Mobile Hackathon – #MMH19 per gli amici e per i social – e ti starai chiedendo di cosa si tratta. Per spiegartelo (in poche, pochissime parole, poi ti lasciamo tornare al codice e soprattutto alla documentazione😀) serve una piccola premessa. 

monk_mobile_hackathon_2019

Ci sono innumerevoli studi sugli effetti che l’ambiente di lavoro ha sulla produttività e sul benessere delle persone, eppure su questo tema c’è meno attenzione di quanto si pensi.

Perché facciamo così poco caso al nostro ambiente lavorativo? Ce lo siamo chiesti tempo fa, tra una pausa biliardino e una riunione sulle nuove soluzioni IoT. Quello che ci siamo risposti è che sono i dettagli a fare la differenza e che non è sempre facile percepirli o interpretarli. Dalla luce alla temperatura, dai momenti di svago fino a compiti ripetitivi che rubano tempo ad altre attività: tutto contribuisce a come ci sentiamo nello spazio in cui lavoriamo.

La discussione è stata così entusiasmante che siamo passati allo stadio successivo: come dovrebbe essere l’ufficio ideale per noi? Sono venute fuori le idee più disparate: il monitoraggio del livello del caffè nella macchinetta, l’aggiunta di sensori sul biliardino per eleggere il capocannoniere della settimana, il riconoscimento facciale all’ingresso per la registrazione alla mensa… Un concetto di smart office molto ampio, insomma. 

Alla fine, qualcuno ha pronunciato le parole magiche: organizziamo un hackathon su questo tema qui da noi! 

Detto, fatto. Il concept era chiaro dall’inizio: Live, Love, Enjoy Your Office. L’obiettivo, con così tanti monk specializzati sul mobile, non poteva che essere lo sviluppo di un’app Android o iOS. Per un ufficio smart, sì, ma smart in modo semplice, immediato, diretto all’obiettivo. Questo sarà il Monk Mobile Hackathon: un’occasione per interrogarci su cosa ci piace e come trasformare il posto in cui trascorriamo la maggior parte del nostro tempo in un luogo fatto su misura per noi. 

Che tu sia mobile developer, sviluppatore backend, UX designer, grafico o marketer, questo evento è dedicato a te, perciò non prendere impegni il prossimo 23 e 24 marzo: quando ti ricapita l’occasione di sviluppare un progetto che può migliorare per davvero la tua giornata lavorativa? 

Per informazioni e per registrarti gratuitamente all’evento, visita la pagina di MMH su Eventbrite!  

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>